Via XXV Aprile, 20
10042 Nichelino (TO)
Tel.: 011.6065880 - Fax.: 011.6053430

Le ultime novità

 

NEWS 1)                                                           I NOSTRI SERVIZI

L ’EDIL NIKE TEAM una realtà giovane, ma con grande esperienza e molto conosciuta nel territorio Piossaschese essendo da sempre i loro soci presenti e residenti nel Comune stesso offre, in questo particolare momento del mercato immobiliare, il diretto e massimo impegno nella vendita del Vostro immobile seguito personalmente dai propri titolari che garantiscono serietà e competenza durante tutta la fase della compravendita. Di seguito vi presentiamo alcuni dei vantaggi di cui potrete usufruire affidandoci la vendita del Vostro immobile e che potrete scoprire direttamente presso i nostri uffici quali:

- valutazioni completamente gratuite del Vostro immobile,

- consulenze gratuite su mutui,
- ottimi trattamenti provvigionali ( con facoltà di scelta tra provvigione secca o provvigione con rimborso spese),
- servizio di HOME STAGING (consulenza e consigli pratici per mettere la vostra casa “In SCENA”  in modo da poter accorciare sensibilmente i tempi di vendita;
- vasta scelta di immobili sia di nuova realizzazione che sull’usato con relativa possibilità di “VENDITA con permuta”,
vasta gamma di canali pubblicitari utilizzati tra cui,
-          esposizione diretta presso nostro ufficio su vetrine fronte strada ad alta densità di transito,
-          volantinaggio diretto presso abitazioni e locali commercali,
-          mailing list (con servizio di invio automatico “mirato” direttamente da nostra banca dati)
-          collaborazione diretta e “passaparola” con diversi personaggi, commercianti e professionisti del settore presenti e molto conosciuti  sul territorio,
-          presenza su riviste del settore quali ATTICO, PRENDICASA, TUTTOAFFARI…
-          presenza su vasta gamma di  siti internet, tra i quali:
·        IMMOBILIARE.IT (presente su libero, virgilio, tiscali, google e tutti i motori di ricerca)
·        CASA.IT (sponsor ufficiale Juventus F.C e Nazionali italiane con forte presenza di SPOT su TV nazionali)
·        EUREKASA.IT
·        RAI.IT
·        AFFITTI.IT
·        NUOVECOSTRUZIONI.IT
·        CASEVACANZE.IT
·        SYSTEMACASE.IT
·        SOLE24ORE-CASA24
·        TROVA-CASA.NET
·        CASACLICK.IT
·        EBAY.IT
·        KIJIJI.IT
·        CERCASICASA.IT
·        MIOAFFITTO.IT
·        SECONDAMANO.IT
·        AFFITTO.IT
·        VIVASTREET.IT
·        FACEBOOK GETRIX
·        SISTEMACASE.COM
·        MSN
·        NIKOS                                                                                 
·        123CASE.IT
·        CERCASICASA.IT
·        CASE.IT
·        CUBOCASA
·        EXITE
·        IDEAMA
·        MAIOM
·        ANNUNCINETWORK
·        MONDOCASA.NET
·        CLIKCASA
·        BAKECA
·        VENDERCASA
·        NESTORIA
·        DOMILIO
·        MITULA
·        YAKAZ
·        ICASE
·        TROVIT
·        BIGLIST
·        ENORMO
·        DONKIZ.IT
·        BABELECASE
·        TGCOM
·        DONNAMODERNA
·        ILGIORNALE
·        EDILPORTALE
·        PANORAMA
·        LAVORIPUBBLICI
·        LADIGE
·        VIRGILIOECONOMIA
·        LEONARDO
·        LIBERO.NEWS
·        TUTTOGRATIS
·        CONDO.COM
·        QUOTIDIANO.NET
·        TROVAPREZZI
·        PAGINEGIALLEANNUNCI
·        LYCOS SHOPPING
·        INFOPREZZI
·        BUYCENTRAL
·        ILSOLE24ORE
·        IL-CERCA-CASA.COM
·        SUBITO.IT
·        ATTICO.IT
·        PRENDICASA.IT
·        EDILNIKE.IT
Il nostro Centro di Servizi Immobiliari offre inoltre :
-          Frazionamenti
-          Locazioni civili – commerciali e industriali
-          Consulenze tecniche con professionisti in sede
-          Incarichi fiduciari
-          Produzione Attestato di Certificazione Energetica.
 

 

 

 

 

 

NEWS 2)                                                       - NUOVE COSTRUZIONI -       

Prenotazioni realizzazione RESIDENZA VIVALDI, palazzina signorile con appartamenti di varie metrature e tipologie, situata in splendida e riservata zona collinare. Contattateci per maggiori informazioni. 

 

 

 

     NEWS 3)                                   NUOVI ADEMPIMENTI ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

 In data 4 agosto 2009 la Giunta Regionale del Piemonte ha emanato le Disposizioni attuative in materia di certificazione energetica degli edifici. Con detta delibera la Regione Piemonte ha stabilito che dette disposizioni entrino in vigore il 1 ottobre 2009. Da tale data pertanto:

  • all’atto notarile di compravendita dovrà essere allegato l’attestato di Prestazione energetica (ACE).

  • al momento della stipula del contratto di locazione il locatore dovrà consegnare l’attestato di Prestazione energetica (APE) al conduttore.

Mentre nel caso della compravendita non v’è dubbio che l’attestato debba essere allegato all’atto in quanto in difetto il Notaio non provvede a rogitare, nel caso della locazione vi sono tre possibilità:

       a.     allegare l’attestato al contratto. In tal caso ovviamente è da tenere presente il costo dei bolli;

       b.     indicare in un’apposita clausola nel contratto che il locatore ha consegnato l’attestato al conduttore e questi ne dà atto con la     sottoscrizione del contratto regolare

       c.      la consegna dell’attestato con scrittura a parte

E' consigliabile la soluzione b) in quanto con la registrazione del contratto si avvalora la “data certa” della consegna.

 

 

 

 


LA VENDITA E L'ACQUISTO DI IMMOBILI - Il contratto preliminare, deve essere registrato entro 20 giorni dalla sottoscrizione (30 giorni se eseguita da un notaio): nel caso del compromesso l'imposta di registro è di 200 euro, indipendentemente dal prezzo negoziato, mentre l’imposta di bollo è pari a 16 euro ogni 4 facciate e comunque ogni 100 righe. Se il contratto preliminare prevede il pagamento di una somma, al fisco va versata l'imposta proporzionale di registro pari allo 0,50% sulle somme previste a titolo della caparra per la conferma, che sale al 3% sulle somme previste a titolo di acconto sul prezzo di vendita (fissa a 200 euro se il trasferimento è soggetto a Iva). In entrambi i casi, i pagamenti effettuati sul preliminare vengono poi detratti dall’imposta dovuta per la registrazione del contratto definitivo. Le imposte cambiano a seconda del venditore (privato o impresa) o se si acquista la "prima casa". Se a vendere è un privato o un’impresa con atto di cessione esente da Iva, l'imposta di registro è pari al 9%, che scende però al 2% se si acquista la prima casa (una cifra comunque non inferiore a 1.000 euro), mentre le imposte ipotecaria e catastale sono entrambe di 50 euro. Se a vendere è un’impresa tramite cessione soggetta a Iva, l’aliquota sale al 10% o al 22% per le abitazioni di lusso e cala al 4% nel caso di acquisto della prima casa, mentre per le imposte di registro, ipotecaria e catastale si sborsano 600 euro (200 euro ciascuna). Non mancano le facilitazioni. Chi cede la prima casa ed entro un anno dalla vendita ne acquista un’altra (anche se non ultimata), destinata però ad essere anch'essa la prima casa, ha diritto a un credito d’imposta pari all’imposta di registro o all’Iva pagata per il primo acquisto agevolato. Ogni atto immobiliare va registrato, trascritto nei registri immobiliari e registrato a nuovo nome nella banca dati catastale. Ci pensa, in questi casi, il notaio attraverso il Modello unico informatico. L’immobile produce un reddito (rendita catastale o canone di affitto, a seconda dei casi): va dichiarato nel modello 730 o nel modello Unico. Ai proprietari, però, spettano agevolazioni fiscali, sotto forma di detrazioni Irpef, per oneri sostenuti per l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile, per l’accensione di un mutuo, ecc. Dalla cessione dell'abitazione può derivare una plusvalenza, che va dichiarata se deriva dalla vendita a titolo oneroso di immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni. C'è anche la possibilità di applicare sulla plusvalenza realizzata un sistema alternativo, che prevede un'imposta sostitutiva con un'aliquota del 20%.
LE LOCAZIONI E L'UFFICIO DEL REGISTRO

LE LOCAZIONI

 
REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI E PAGAMENTO DELL’IMPOSTA DI REGISTRO

 

 
Tutti i contratti di locazione e di affitto di beni immobili, inclusi quelli relativi ai fondi rustici e quelli stipulati da soggetti Iva, devono essere registrati, qualunque sia il loro ammontare e se di durata superiore a 30 giorni.
Il termine per la registrazione è di 30 giorni dalla data di stipula.
Un contratto di locazione può essere registrato sia telematicamente sia presso un ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

 
REGISTRAZIONE TELEMATICA
La procedura di registrazione telematica è obbligatoria per i possessori di almeno 10 immobili e per gli agenti immobiliari mentre per tutti gli altri contribuenti è facoltativa.
Può essere effettuata direttamente dal contribuente o tramite un suo delegato o un intermediario abilitato a Entratel (commercialisti, Caf, agenzie immobiliari, organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori, consulenti del lavoro, agenzie che svolgono attività di pratiche amministrative presso amministrazioni ed enti pubblici, iscritti all’albo dei geometri).
L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei software gratuiti, prelevabili dal suo sito internet, che consentono di registrare il contratto e di pagare, se dovute, le imposte di registro e di bollo:
1) SIRIA: è un programma utilizzabile da coloro che all’atto della registrazione scelgono il regime della cedolare secca.
Si tratta di un’applicazione semplificata per registrare un contratto di locazione a uso abitativo. È sufficiente, infatti, indicare i dati del locatore, del conduttore, dell’immobile, del canone di locazione e la durata del contratto.
2) IRIS: disponibile nella versione web, utilizzabile dai contribuenti che non scelgono il regime della cedolare secca. Il programma può essere utilizzato quando:
– il numero dei locatori (proprietari) e dei conduttori (affittuari) non è superiore a tre;
– si è in presenza di una sola unità abitativa con un massimo di tre pertinenze e tutti gli immobili sono censiti con attribuzione di rendita;
– il contratto contiene esclusivamente il rapporto di locazione;
– il contratto è stipulato tra persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di un’impresa, arte o professione;
– il contratto non dà diritto alla riduzione della base imponibile per l’applicazione dell’imposta di registro (es. contratto di locazione a canone concordato per alloggi che si trovano in uno dei Comuni a elevata “tensione abitativa”).
Il programma calcola direttamente le imposte dovute e chiede di indicare il numero di conto corrente bancario o postale sul quale sarà effettuato il prelievo.
3) CONTRATTI DI LOCAZIONE: questo programma è composto da due distinte applicazioni. Una, denominata REGISTRAZIONE TELEMATICA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE, consente di registrare numerose tipologie di contratti, fra le quali le locazioni di immobili a uso abitativo, turistico, le locazioni di box e posti auto, nonché gli immobili strumentali. Il software mette a disposizione i testi dei contratti più comunemente usati.
E’ possibile inserire e modificare alcune clausole del contratto, che dovrà essere stampato, firmato e conservato. Il programma, inoltre, calcola direttamente le imposte dovute e chiede di indicare il numero di conto corrente sul quale sarà effettuato il prelievo. La registrazione si considera effettuata nel giorno in cui i dati trasmessi pervengono correttamente all’Agenzia delle Entrate.
L’altra applicazione, PAGAMENTI SUCCESSIVI ALLA REGISTRAZIONE, consente, invece, di pagare sia le imposte per le annualità successive alla prima sia quelle dovute per le proroghe, le cessioni e le risoluzioni dei contratti di locazione e di affitto di beni immobili registrati a partire dal 1° gennaio 1980.
Per effettuare direttamente la registrazione, occorre essere in possesso dell’abilitazione ai canali “Fisconline” (al quale si accede attraverso un codice Pin) o “Entratel” (utilizzabile, anche questo, grazie ad apposite credenziali di accesso).

 
REGISTRAZIONE PRESSO GLI UFFICI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE
La registrazione cartacea può essere effettuata in qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia, non necessariamente, quindi, in quello di competenza rispetto al proprio domicilio fiscale.
Occorre avere con sé:
• almeno due originali (o un originale e una copia con firma in originale) del contratto da registrare;
• un contrassegno telematico (ex marca da bollo) da 14,62 euro, da applicare su originali e copie, per ogni 4 facciate scritte e, comunque, ogni 100 righe;
• il modello 69 per la richiesta di registrazione, compilato;
• la ricevuta di pagamento dell’imposta di registro (copia del mod. F23), sempre che non si opti per la cedolare secca; in tal caso, infatti, non è dovuta l’imposta di registro, ma l’imposta sostitutiva (acconto e saldo), che deve essere versata entro gli stessi termini previsti per l’Irpef.

 
IL PAGAMENTO DELL’IMPOSTA DI REGISTRO
Qualora non si scelga di aderire al regime fiscale della cedolare secca, le imposte dovute sono le seguenti:

 
IMMOBILE
PERCENTUALE
Fabbricati ad uso abitativo
2% del canone annuo
Fabbricati strumentali
1% del canone annuo se locazione effettuata da soggetti IVA
Fabbricati strumentali
2% del canone annuo negli altri casi
Fondi rustici
0,50% del corrispettivo annuo
Altri immobili
2% del corrispettivo annuo

 
È previsto un importo minimo di versamento di 67 euro per l’imposta principale.
Se si registra il contratto presso un ufficio dell’Agenzia delle Entrate, il pagamento va effettuato entro 30 giorni dalla data dell’atto e, comunque, prima della richiesta di registrazione con il modello 69. Per il versamento si utilizza il modello F23: una copia va consegnata all’ufficio insieme alla richiesta di registrazione.
In caso di registrazione telematica, il pagamento dell’imposta è contestuale alla registrazione del contratto.
Per eseguire i versamenti telematici occorre essere titolari di un conto corrente presso una delle banche convenzionate o presso Poste Italiane.
Le parti contraenti sono solidalmente obbligate al pagamento dell’intera somma dovuta per la registrazione del contratto.
Non è dovuta alcuna imposta sul deposito cauzionale eventualmente versato dall’inquilino. Tuttavia, se il deposito (o un’altra forma di garanzia) è pagato da un terzo estraneo al rapporto di locazione, occorre versare l’imposta di registro nella misura dello 0,50% sull’importo.
Per i contratti di locazione di immobili urbani con durata pluriennale si può scegliere:
• di pagare, al momento della registrazione, l’imposta di registro dovuta per l’intera durata del contratto (2% del corrispettivo complessivo)
• di versare l’imposta anno per anno (2% del canone relativo a ciascuna annualità, tenendo conto degli aumenti Istat applicati al canone), entro 30 giorni dalla scadenza della precedente annualità.
Chi sceglie di pagare per l’intera durata del contratto usufruisce di uno sconto, che consiste in una detrazione dall’imposta dovuta, in misura percentuale, pari alla metà del tasso di interesse legale (attualmente pari al 2,5% annuo) moltiplicato per il numero delle annualità.

 
DURATA DEL CONTRATTO IN ANNI
DETRAZIONE IN % (DURATA X 1,25%)
6
7,5
5
6,25
4
5
3
3,75
2
2,5

 
Se il contratto è risolto anticipatamente ed è stato versato l’importo relativo all’intera durata, si ha diritto al rimborso delle annualità successive a quella in corso.
Se si sceglie di pagare annualmente, l’imposta per le annualità successive può anche essere di importo inferiore a 67 euro.
Anche per la proroga del contratto di locazione di immobile a uso abitativo è possibile pagare l’imposta in unica soluzione o annualmente.
Per le risoluzioni (disdette anticipate del contratto) e le cessioni senza corrispettivo dei contratti di locazione e sublocazione di immobili urbani di durata pluriennale, l’imposta si paga nella misura fissa di 67 euro. In tutti gli altri casi (esempio locazione di immobili non urbani), l’imposta si applica (nella misura del 2% o, per i fondi rustici, dello 0,50%) all’importo dei canoni ancora dovuti.
Per le cessioni, proroghe e risoluzioni di contratti registrati, i contraenti devono versare l’imposta dovuta entro 30 giorni, utilizzando il modello F23. Nel modello di versamento occorre indicare gli estremi di registrazione del contratto (anno, serie e numero di registrazione) e bisogna presentare, entro 20 giorni dal pagamento, l’attestato dell’avvenuto versamento allo stesso ufficio dove era stato presentato il contratto.
Il modello 69 dovrà essere presentato anche in caso di cessioni, risoluzioni e proroghe.

 

 

 

 

 
TIPOLOGIA
MODALITA’ DI VERSAMENTO
NOTA BENE
Stipula del contratto
Unica soluzione entro 30 giorni dalla stipula.
Sconto pari al 50% del tasso d’interesse legale annuo moltiplicato per gli anni di durata del contratto.
Stipula del contratto
Annuale: prima annualità entro 30 giorni dalla stipula; successive annualità entro 30 giorni dall’inizio dell’annualità di decorrenza contrattuale successiva
L’imposta sulla prima annualità non può essere inferiore a 67 euro.
Cessione del contratto
Unica soluzione entro 30 giorni dalla cessione
Senza corrispettivo euro 67.
Con corrispettivo 2% dell’importo, minimo 67 euro. Presentazione dell’F23 entro 20 giorni.
Risoluzione del contratto
Unica soluzione entro 30 giorni dalla risoluzione.
Senza corrispettivo euro 67.
Con corrispettivo 2% dell’importo, minimo 67 euro. Presentazione dell’F23 entro 20 giorni.

 
SANZIONI PER L’OMESSA REGISTRAZIONE
L’omessa registrazione del contratto comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa. Costituiscono violazioni di carattere fiscale, soggette anche queste a sanzione, il parziale occultamento del corrispettivo e l’omesso o tardivo versamento dell’imposta di registro su annualità successive.

 
VIOLAZIONE
SANZIONE
Omessa registrazione del contratto
Dal 120% al 240% dell’imposta dovuta
Parziale occultamento del canone
Dal 200% al 400% della maggiore imposta dovuta
Tardivo versamento dell’imposta
30% dell’imposta versata in ritardo

 
La Legge 311/2004 ha stabilito che i contratti di locazione di unità immobiliari, o di loro porzioni, comunque stipulati, sono nulli se, ricorrendone i presupposti, non sono registrati.
Nei casi di omessa registrazione del contratto di locazione di un immobile a uso abitativo, il D. Lgs. 23/2011 ha inoltre previsto l’abbassamento del canone annuo, oltre alle normali sanzioni ed al recupero dell’imposta. In pratica, il proprietario viene obbligato a ridurre il canone fino ad un importo pari al triplo della rendita catastale, la durata del contratto è stabilita in quattro anni a decorrere dalla data della registrazione, volontaria o d’ufficio, più altri quattro anni di rinnovo.

 
RAVVEDIMENTO OPEROSO
Attraverso il ravvedimento operoso è possibile regolarizzare sia la tardiva registrazione dei contratti di locazione sia il tardivo pagamento dell’imposta di registro dovuta a seguito di proroga, risoluzione e cessione degli stessi.
La violazione relativa all’omissione della richiesta di registrazione può essere regolarizzata:
• entro novanta giorni dal termine di scadenza previsto, a condizione che si paghi l’imposta dovuta, gli interessi di mora e la sanzione ridotta – pari al 12% dell’imposta dovuta (1/10 del 120%) – e che, entro lo stesso termine, l’interessato presenti l’atto per la registrazione;
• entro un anno dal termine di scadenza previsto, purché si versi l’imposta dovuta, gli interessi di mora e la sanzione ridotta – pari al 15% dell’imposta dovuta (1/8 del 120%) – e che, entro lo stesso termine, l’interessato presenti l’atto per la registrazione.
Per regolarizzare la mancata effettuazione, alla scadenza prevista, del pagamento d’imposta dovuta, per esempio, per i versamenti successivi alla prima annualità, per la proroga, la cessione o la risoluzione di un contratto di locazione, occorre versare, oltre all’imposta non pagata e agli interessi di mora:
- una sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo (1/15 del 30%), se il versamento è effettuato entro quattordici giorni dalla scadenza;
- una sanzione del 3% dell’imposta dovuta (1/10 del 30%), se il pagamento è effettuato dal quindicesimo giorno e comunque entro 30 giorni dalla scadenza;
- una sanzione del 3,75% dell’imposta dovuta (1/8 del 30%), se il versamento è effettuato entro un anno dalla scadenza.
Si ricorda, infine che non è possibile ricorrere al ravvedimento operoso se la violazione è stata già contestata dall’ufficio dell’Agenzia delle Entrate e, comunque,quando sono già iniziati accessi, ispezioni o verifiche.

 

 

 
Alcuni esempi di codici da utilizzare per il pagamento con il modello F23.

 
CODICE
CAUSALE
115T
PRIMA ANNUALITA’
112T
ANNUALITA’ SUCCESSIVE
107T
INTERO PERIODO CONTRATTUALE
114T
PROROGHE
113T
RISOLUZIONE ANTICIPATA
110T
CESSIONE DEL CONTRATTO
109T
COMODATO
456T
PAGAMENTO VIRTUALE MARCHE DA BOLLO
675T
SANZIONE SULLE MARCHE DA BOLLO
671T
SANZIONE AMMINISTRATIVA
109T
CLAUSOLA DI GARANZIA PRESTATA DA TERZI
731T
INTERESSI DI MORA

 

“Informativa sul Trattamento dei dati personali”

Ai sensi del Regolamento UE 2016/679

                                                                                                                    

                                                                                                           Preg.mo Sig./Gent.ma Sig.ra

                                                                                                                   _________________________________

                                                                                                                   _________________________________

 

Il/la sottoscritto/a ____________________, nato a ____________ il __________, domiciliato, ai fini della presente presso l’impresa di mediazione immobiliare _________________________________, con sede in _____________________, tel. ______________, indirizzo di posta elettronica: ________________, indirizzo pec: ___________________ (in prosieguo “Agenzia”), dallo stesso rappresentata e nella qualità di “Titolare del trattamento” (in prosieguo “Titolare”) dei Suoi dati personali (di seguito, cumulativamente, anche “Dati”), di cui Lei è l’“Interessato”, a norma del Regolamento UE 2016/679 (in prosieguo “Regolamento”), e dei quali l’Agenzia è entrata in possesso con l’affidamento dell’incarico di mediazione, fornisce le seguenti informazioni affinché Lei possa prestare un consenso specifico, inequivocabile, informato, libero e consapevole al Trattamento dei Dati che potrà avvenire anche con strumenti informatici e/o telematici.

 

1) Fonte dei Dati.

I dati necessari per lo svolgimento del rapporto contrattuale tra le Parti, nonché i dati altrimenti acquisiti nell’ambito di tale attività, sono raccolti dall’Agenzia direttamente dall’Interessato e/o per il tramite di soggetti terzi, nonché ottenuti consultando alcune banche dati esterne pubbliche e private.

 

2) Disponibilità dell’Informativa.

L’Agenzia fornisce la possibilità di consultare questa informativa: a) ogni volta che raccoglie i dati personali dei Clienti; b) ogni volta ne viene fatta espressa richiesta al Titolare; c) attraverso la consultazione web accedendo alla home page del sito: __________________________________________________________.

 

3) Finalità del trattamento dei Dati.

L’Agenzia per le proprie finalità istituzionali, connesse o strumentali all’attività, tratta i Suoi dati per i seguenti scopi:

a)        finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria nonché da disposizioni impartite da Autorità a ciò legittimate dalla legge o da organi di vigilanza e/o controllo;

b)        finalità contrattuali, connesse e strumentali alla instaurazione e gestione dei rapporti con la clientela, quali ad esempio l’acquisizione di informazioni preliminari alla eventuale conclusione di un contratto;

c)        rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi, eseguita direttamente dall’Agenzia ovvero attraverso l’opera di società specializzate mediante interviste personali o telefoniche, questionari interattivi, indagini di mercato;

d)        promozione di prodotti e servizi dell’Agenzia effettuata attraverso l’invio di materiale pubblicitario, contratti telefonici ed ogni altra forma di comunicazione elettronica (invio di e-mail, sms, mms, pubblicazione su social network);

e)        comunicazione e/o cessione dei dati a terzi per la promozione e/o la vendita di prodotti e servizi, con modalità tradizionali e/o automatizzate.

Con riferimento alle finalità di cui ai punti c), d), e), La informiamo che, in ogni momento, lei sarà libero di revocare il consenso espresso secondo le modalità specificate nella presente informativa.

 

4) Natura del conferimento dei Dati.

Lei ha diritto di sapere che il conferimento dei dati può avere natura obbligatoria o facoltativa, nonché comportare conseguenze in caso di un eventuale rifiuto.

A tale riguardo Le preciso che:

a)      il conferimento del Suo consenso per le finalità di cui alle lettere a) e b) del punto 3 ha natura obbligatoria in quanto previsto dalla legge o per dar seguito ad obbligazioni di tipo contrattuale (come indicato dall’art. 6, comma 1, lettera b e c) del Regolamento). Il diniego del Suo consenso per le finalità indicate alla lettera b) del punto 3) non permetterà, pertanto, all’Agenzia di eseguire l’incarico da Lei conferitole o di giungere alla conclusione del contratto di cui Lei è parte;

b)      il diniego al trattamento dei Dati per le finalità di cui alle lettere c), d), e) del punto 3 è, invece, di tipo facoltativo, non Le comporterà alcuna conseguenza pregiudizievole e potrà da Lei essere revocato in qualsiasi momento, limitatamente alle finalità connesse all’invio di materiale pubblicitario, rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi, compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante contatti telefonici o con ogni altra forma di comunicazione elettronica (invio di e-mail, sms, mms, whatsapp, pubblicazione su siti web, social network, ecc.), eseguiti direttamente dall’Agenzia ovvero attraverso l’opera di società specializzate mediante interviste personali o telefoniche, questionari interattivi.

 

5) Dati particolari.

L’art. 9 del Regolamento definisce particolari quei dati idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche o di l’appartenenza a sindacati, nonché i dati genetici e biometrici, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona. È possibile che l’Agenzia venga in possesso di dati particolari in relazione alle specifiche operazioni richieste dall’Interessato. In tale eventualità, l’Interessato ha facoltà di esprimere uno specifico consenso al trattamento dei propri dati sensibili e l’Agenzia potrà utilizzarli esclusivamente nella misura indispensabile per poter eseguire i servizi e le operazioni richieste.

 

6) Conservazione dei Dati.

I Dati saranno conservati per il tempo necessario a gestire il rapporto contrattuale ed adempiere ad obblighi di legge, con particolare riferimento anche alla normativa in materia di Antiriciclaggio. I Dati sono trattati sempre nel pieno rispetto del principio di proporzionalità del trattamento (art. 5, comma 1, lett. c) del Regolamento), in base al quale tutti i Dati personali e le varie modalità del loro trattamento devono essere pertinenti e non eccedenti rispetto alle finalità perseguite, in modo da garantirne un’adeguata sicurezza e riservatezza, anche per impedire l’accesso o l’utilizzo non autorizzato dei dati personali e delle attrezzature impiegate per il trattamento, nonché un trattamento lecito e corretto.

 

7) Tempi di conservazione dei Dati.

In virtù di quanto disposto dall’art. 13, comma 2, lett. a) del Regolamento, di seguito sono fornite indicazioni circa i tempi di conservazione dei Dati in base alle diverse finalità del trattamento:

        con riferimento alle lettere a) e b) del punti 3 i Dati sono conservati per il periodo necessario a gestire il contratto ed adempiere agli obblighi di legge;

        con riferimento alle lettere c), d), e), del punto 3, i tempi di conservazione sono fissati in 10 anni.

 

8) Modalità del trattamento dei Dati.

In relazione alle finalità indicate al punto 3, i Dati personali potranno essere trattati anche da un “Responsabile, ossia la persona fisica o la società, anche esterne all’Agenzia, cui potranno essere affidati specifici e definiti compiti di gestione e controllo del trattamento dei dati, e da uno o più “Incaricato/i”, che provvederanno all’elaborazione o utilizzazione materiale dei Dati sulla base delle istruzioni ricevute dal Titolare o dal Responsabile (soggetti che, qualora non espressamente indicati nella presente informativa, sono da considerarsi non ancora designati, e non necessariamente da designare se il trattamento è occasionale, e i cui dati Le saranno forniti in caso di loro designazione).

Sempre in relazione alle finalità sopra indicate, i Dati potranno essere trattati attraverso strumenti manuali, informatici e/o altrimenti automatizzati secondo logiche strettamente connesse alle finalità del trattamento e, comunque, in modo da garantirne la sicurezza e riservatezza anche nel caso di trattamento attraverso strumenti di comunicazione a distanza.

 

9) Trasferimento dei Dati all’estero.

I Dati potrebbero essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi (ossia non aderenti all’Unione europea) esclusivamente nell’ambito delle finalità di cui alle lettere a) e b) del punto 3. In tal caso, l’intenzione di trasferire i dati personali dovrà preventivamente esserle comunicata e da Lei autorizzata solo qualora sia garantito un livello di protezione dei dati adeguato a quello europeo.

 

10) Comunicazione dei Dati.                                                

I Dati, in ragione del rapporto instauratosi e al fine di agevolare e consentire la conclusione dell’affare, potranno essere comunicati a: i) collaboratori esterni; ii) altri agenti d’affari in mediazione (anche società) individuati dal Titolare al fine di collaborare per l’espletamento dell’incarico affidato dall’Interessato; iii) banche e altri soggetti operanti nel settore bancario; iv) controparti e loro eventuali tecnici e consulenti; v) notai al fine della predisposizione di atti notarili e/o attività connesse attinenti all’incarico conferito al Titolare; vi) società e/o professionisti che svolgono servizi per l’espletamento di pratiche tecniche/catastali/ edilizie/urbanistiche; vii) assicurazioni al fine della stipula di polizze attinenti l’incarico conferito al Titolare; viii) siti web ai fini delle pubblicità immobiliare;  ix) collegi di arbitri e, in genere, tutti quei soggetti pubblici e privati cui la comunicazione sia necessaria per il corretto adempimento delle finalità indicate al punto 3); x) Organi di Vigilanza/Controllo e altre Autorità, per finalità connesse agli obblighi previsti da legge (legge anti-usura, normativa antiriciclaggio) e/o da regolamenti, nonché da disposizioni impartite dalle medesime Autorità.

Tutti i soggetti, appartenenti alle categorie ai quali i Dati potranno essere comunicati, utilizzeranno i Dati in qualità di “titolari” ai sensi della legge o di specifico consenso, in piena autonomia, essendo estranei all’originario trattamento effettuato presso l’Agenzia, ovvero di “responsabili esterni”. Per conoscere in qualsiasi momento i soggetti, cui i Suoi dati verranno comunicati, è sufficiente che Lei richieda l’elenco aggiornato scrivendo al Titolare del trattamento dei dati presso la sede dell’Agenzia.

Infine i Suoi Dati saranno conosciuti da tutti i dipendenti e collaboratori dell’Agenzia, designati responsabili e/o incaricati del trattamento, in relazione allo svolgimento delle mansioni e dei compiti a ciascuno attribuiti.

I Dati trattati dall’Agenzia non saranno oggetto di diffusione.

 

11) Diritti dell’interessato.

Nei limiti e alle condizioni previste dagli artt. 15 – 23 del Regolamento, l’Agenzia Le garantisce e Le riconosce l’esercizio dei seguenti diritti:

   il diritto di accedere ai dati personali presenti in propri archivi cartacei e/o elettronici;

   il diritto di chiederne la rettifica, l'aggiornamento e la cancellazione, se incompleti o erronei, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi e specifici;

   il diritto di ottenere la rettifica dei dati personali inesatti senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l'interessato ha il diritto di ottenere l'integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa;

   il diritto di ottenere la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo se sussiste uno dei motivi di cui all’art. 17, comma 1 del Regolamento;

   il diritto di ottenere la limitazione del trattamento quando ricorre una delle ipotesi di cui all’art. 18, comma 1 del Regolamento;

   il diritto alla portabilità del dato nei limiti e nei modi previsti dall’art. 20 del Regolamento.

Lei ha, inoltre, in qualsiasi momento, il diritto di revocare il consenso al trattamento dei suoi dati senza pregiudicare in alcun modo la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca, nonché di opporsi in qualsiasi momento al trattamento per finalità di marketing (diritto di opposizione).

Lei ha diritto di ricevere le informazioni relative all’azione intrapresa riguardo a una delle suddette richieste o agli effetti nascenti dall’esercizio di uno dei suddetti diritti, senza ingiustificato ritardo e, comunque, al più tardi entro un mese dal ricevimento della richiesta stessa, prorogabile, se necessario, di due mesi; ha, altresì, diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo e di proporre ricorso giurisdizionale.

Fatto salvo il caso in cui il trattamento dei Dati violi i principi generali dettati dal Regolamento, l’esercizio di tali diritti dovrà essere pertinente e motivato e non potrà implicare la revoca del consenso prestato o la richiesta di cancellazione dei Dati da Lei forniti per la conclusione e l’esecuzione del contratto di cui al punto 3) lettere a) e b), nella misura in cui e fintantoché i Dati siano necessari a tale finalità.

I diritti in oggetto potranno essere esercitati, anche per il tramite di un incaricato, mediante richiesta rivolta al Titolare o al Responsabile del trattamento dei Dati ai seguenti indirizzi:

Via/Piazza __________________, Cap _____ Città __________, tel. ____________, cell. _____________, indirizzo di posta elettronica: ___________________, indirizzo pec: __________________.

Nell’esercizio dei diritti, Lei potrà conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche, enti associazioni od organismi; potrà, altresì, farsi assistere da una persona di fiducia. L’Agenzia, per garantire l’effettivo esercizio dei Suoi diritti, adotterà le misure idonee volte ad agevolare l’accesso ai Dati, a semplificare le modalità e a ridurre i tempi per dare relativo riscontro alla Sua richiesta.

Infine si segnala che Lei potrà proporre reclamo all’autorità di controllo ossia al Garante per la Protezione dei Dati Personali attraverso i seguenti mezzi:

a) raccomandata A/R indirizzata a Garante per la protezione dei dati personali, Piazza di Montecitorio n. 121 00186 Roma;

b) e-mail all’indirizzo: garante@gpdp.it, oppure protocollo@pec.gpdp.it;

c) fax al numero: 06/69677.3785.

Tutte le relative informazioni sui reclami proponibili dall’Interessato sono disponibili sul sito web del Garante all’indirizzo www.garanteprivacy.it

 

12) Responsabile e Incaricato del trattamento dei Dati.

Responsabile del Trattamento, ai sensi dell’art. 24 del Regolamento è _____________________________

Incaricato/i del Trattamento è/sono__________________________________________________________

 

 

Lì____________________, il  ___/___/____

 

 

                                                                                                                      Il Titolare del Trattamento

                                                                                                       _________________________________